Perchè scegliere una skincare biologica?

È inutile dirvi quanto sia importante avere una giusta skincare, tutti i giorni: la pelle è l’organo più esteso del nostro corpo, è la parte più visibile, con la quale ci mostriamo agli altri; ma il lato estetico è solo un aspetto, poiché tutti i prodotti che spalmiamo sulla nostra pelle, vengono assorbiti ed entrano in circolo nel nostro organismo. È bene quindi che scegliate dei prodotti quanto più naturali possibili: vediamo quali sono i vantaggi.

· Gli ingredienti. È importante considerare prodotti bio, per la presenza minima del 95% di ingredienti biologici, ovvero non trattati chimicamente in nessuna delle fasi di produzione, con nessuna aggiunta chimica, colorazione, decolorazione o profumazione. Questi ingredienti sono certamente più “gentili” sulla pelle, rispetto a quelli chimici, anche se tendono a scadere più facilmente, ma questa è solo garanzia di qualità (un po’ come il cibo fresco, che ha una scadenza molto più breve). Tra gli ingredienti più messi sotto accusa c’è il Sodium Laureth Sulfate, un tensioattivo che è ormai assicurato come aggressivo sulla pelle, soprattutto del viso, perché la priva di uno strato di grasso, esponendola maggiormente agli agenti esterni. Tra gli altri ingredienti nocivi, che NON troverete in un prodotto bio, ci sono i petrolati: ebbene, come dice il nome, sono dei derivati del petrolio, come la paraffina (anche se esiste un tipo di paraffina, quella bianca, che viene impiegata anche in ambito farmaceutico, che non sembra avere particolari effetti nocivi), che impediscono la traspirazione naturale della pelle, creando una “pellicola” isolante; i prodotti bio sono anche totalmente privi di siliconi, che sempre più causano reazioni allergiche e seccano la pelle. Quest’ultima caratteristica non è da trascurare, perché sempre più persone soffrono di allergie e, la presenza massiccia di sostanze chimiche, peggiora queste reazioni.

· I parabeni. Anche se fanno parte della categoria precedente, degli ingredienti, meritano un discorso a parte. Sono delle combinazioni di acido p-hydroxybenzoico, solitamente se ne trova più di uno nell’INCI, e servono praticamente da conservante del prodotto. Ecco il motivo per cui i prodotti bio scadono presto: perché non contengono queste sostanze che cercano, quanto più possibile, di mantenere integro il prodotto, marchiando però la sua qualità. Anche nei prodotti bio ci sono conservanti, è chiaro, ma sempre e solo di origine naturale (estratto di corteccia di salice bianco, il caprifoglio giapponese, i semi di pompelmo e rosmarino, oppure la vitamina E). I parabeni sono dannosi per la salute, vengono assorbiti molto velocemente dal sangue e, anche in piccole quantità sono cancerogeni. Dunque i prodotti bio sono una garanzia, in questo senso, di qualcosa di sano, di origine controllata e naturale e soprattutto per nulla dannoso alla salute (a meno che non si abbiano allergie conclamate ad uno degli ingredienti).

· Le vitamine. I prodotti bio contengono dal 30% al 60% in più di vitamine, rispetto agli altri, insieme a minerali e micronutrienti, di fondamentale importanza per la salute e anche la bellezza della pelle.

Allora, che aspettate? Passare al bio è la scelta più intelligente per la vostra salute e quella della vostra pelle!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>